Cirro d'oro

Nell’era della confusione mediatica, dei premi usa e getta, dei media che tutto fagocitano, il Cirro capriccioso ha deciso di istituire un proprio riconoscimento, modellato sullo spirito curioso, trasversale, multidisciplinare dell’associazione. Il premio, denominato “Cirro d’oro”, sarà destinato annualmente a personalità del mondo del cinema, dello spettacolo, dell’arte, e non solo, che abbiano costruito percorsi artistici e comunicativi del tutto personali e significativi, fuori dalle mode e dalle convenzioni, dentro una ricerca costante ed appassionata del modo di fare arte e di raccontare la vita.

2010: John Turturro

2011: Marco Paolini

2012: Paolo Poli

2014: Toni Servillo

2017: Ermanno Olmi

2018: Flavio Bucci